Dal Blog

Abbiamo appena aggiunto la categoria "Blockchain" sotto "Tecnologia" per permettere il pos... Continua »
Per commentare la notizia registrati o accedi con il tuo utente.
  1. Zic da: 1 un utente registrato
    Zac da: 1 anonimo
    Indice di Popolarità: 2
    Per vedere il dettaglio dei voti registrati o accedi con il tuo utente.
  2. scurzone
    16 Ago 18 @ 16:25  permalink
    Dopo aver sentito troppi commenti e sciocchezze da parte dei soliti politici, vorrei solo far osservare che il ponte ha ceduto per mancanza di manutenzione del pilone, il quale, comunque, non dovrebbe mai cedere, per la gerarchia delle resistenze che un genio dell'ingegneria, come lo è stato l'Ing. Morandi, doveva comunque prevedere! I carichi di calcolo, cara Gabanelli, sono più o meno gli stessi dal 60 ad oggi, per cui esiste un problema di manutenzione e, come hanno sostenuto i grillini a suo tempo, un ponte di tale fattura dovrebbe avere una vita media di 100 anni. Evidentemente prevedere tiranti in calcestruzzo armato non era proprio la soluzione tecnicamente migliore. Comunque la società autostrade aveva previsto una manutenzione straordinaria del ponte, che sarebbe partita a Settembre 2018, ma visto che la manutenzione era a suo carico, direi che è probabile che la responsabilità sia la loro. Ma a questo risponderà la Magistratura.
  3. iserentha
    16 Ago 18 @ 19:06  permalink
    Prendo atto della sua precisazione,sulle responsabilità del ponte di Genova siamo d'accordo,sulla condizione di molti ponti e viadotti sul nostro territorio incrocio le dita,ma un Paese con la p maiuscola non deve vedere tre ponti crollati in pochi anni.
  4. HelenaGray
    19 Ago 18 @ 15:27  permalink
    In democrazia siamo tutti responsabili: NOI, LA GENTE, DOBBIAMO IMPARARE A TENERE GLI OCCHI APERTI E A FARE LE DOVUTE SEGNALAZIONI, ma non dopo la tragedia!!!
  5. italiabella
    19 Ago 18 @ 21:32  permalink
    Helena ciao.

    Questi non hanno nemmeno tenuto conto dei suggerimenti di monitoraggio dell'università che hanno pagato loro stessi per sapere in che condizioni era il ponte, figurati se ascoltano noi poveri pagatori di pedaggi.

    Per ben due volte Delrio è stato avvisato e non hanno fatto niente se non dire adesso, a morti avvenute, che a lui non è mai giunta alcuna sollecitazione.

    Ma ci rendiamo conto di che gente è questa? Poi vengono a farci la morale sui migranti che non facciamo sbarcare sulle nostre coste; ammazzano persone senza nemmeno fare le condoglianze se non 2 giorni dopo, e vengono a farci i predicatori dell'accoglienza e del multiculturalismo selvaggio!!!

    Ma andate a c.........re comunisti di m......da!
  6. scurzone
    20 Ago 18 @ 11:01  permalink
    Facile dare le colpe agli altri! Chi si aspettava che il ponte avesse una rottura fragile???? Nessuno. Quindi i responsabili chi sono? Suvvia era previsto un rinforzo dei tiranti a Settembre, in quanto chiudere il ponte era praticamente impossibile durante il periodo estivo. La Società Autostrade non ci ha guadagnato certo dalla caduta del ponte. Oggi tutti sono bravi a dare le colpe. La Magistratura, forse, ci dirà qualcosa di più preciso.
  7. italiabella
    20 Ago 18 @ 12:48  permalink
    Ma se sono gli altri a sbagliare sapendo di farlo, a chi dovremmo dare le colpe secondo te? Ho sempre più la convinzione che a qualcuno manchi il senso della ragione; è capibile visto che a questi soggetti arrivano solo piccole parti di ragionevolezza data la scarsa superficie di materia grigia. Essere buonisti a tutti i costi facendo subire la morte a 43 persone, non è un buon motivo ma una grande responsabilità!
  8. scurzone
    20 Ago 18 @ 13:23  permalink
    Non si tratta di essere buonisti, ma giusti. Nel 1963 l'acqua della diga del Vajont tracimò e morirono almeno 2.000 persone, ma nessuno se la prese con singole personalità del Governo, che si dimise, e gli eventuali responsabili si suicidarono. Allora, come ora, tutti pensavano che un dramma del genere non sarebbe mai successo. Ora siamo alle prese con un ponte nato strano da un Ingegnere che ha pensato, unico al mondo, di dotare di stralli in cemento precompresso un ponte. Le verifiche statiche non so se siano mai state prodotte e probabilmente nessuno sa esattamente a quante atmosfere sono stati tirati i vari stralli. E poi per una struttura a cavalletto era difficilmente ipotizzabile una rottura fragile. Quando si è parlato di un degrado del 20% delle piastre, si era pure valutato che il pericolo non fosse imminente. Col senno del poi era meglio chiuderlo quel ponte ed eseguire i lavori richiesti. E poi le responsabilità, in tutti i paesi civili, si accertano in tribunale. Lo sapete quanti ponti sono pericolosi? Molti e per lo più gestiti da Enti pubblici.
  9. italiabella
    20 Ago 18 @ 13:34  permalink    [modificato 20 Ago 18 @ 13:39]
    Anzi, è forse il caso che risponda ad ogni tua insana considerazione, magari riesci a capire, chissà!.

    -Chi si aspettava che il ponte avesse una rottura fragile?

    Lo stesso ingegnere che progettò il ponte avvisò della sua fragilità.

    L'università che venne ingaggiata e pagate da autostrage Atlantis, sollecitò un monitoraggio.

    -Quindi i responsabili chi sono?

    I responsabili sono quelli che conoscono un problema e non fanno niente, quindi autostrage italiane.

    -Suvvia era previsto un rinforzo dei tiranti a Settembre, in quanto chiudere il ponte era praticamente impossibile durante il periodo estivo.

    Già quel "suvvia" denota una compiacenza al disastro, comunque, erano due anni che sapevano dei tiranti sempre per qualla benedetta università che avvisò autostrage. E per dirla tutta, io che non sono Benetton, avrei prefrito deviare il traffico estivo piuttosto che far morire 43 persone con tutte le conseguenze relative. Ma siccome non sono orgogliosamente Benetton e dei soldi dei pedaggi mi interessa relativamente, fossi stato lui, avrei perso qualche soldino invece di perdere la faccia e tutto il patrimonio rubato in alcuni anni e la vita di 43 persone. Perchè di ladrocinio con la complicità del governo sinistro si tratta alla fine!

    -La Società Autostrade non ci ha guadagnato certo dalla caduta del ponte.

    Direi appunto che non solo non ci ha guadagnato, non solo ci ha rimesso la faccia, non solo ci rimetterà il culo, cose che a loro non importa certo rimettere, ma ha finito di rubare per gli anni a venire perchè gli verrà sicuramente tolta la concessione.

    -Oggi tutti sono bravi a dare le colpe

    Quando le colpe sono così lampanti non serve la bravura ma un minimo di criterio nella testa.

    -La Magistratura, forse, ci dirà qualcosa di più preciso.

    Puoi starne certo perchè ci saranno magistrati e giudici che non potranno essere comprati come succede ancora adesso da parte della sinistra. Col nuovo Governo dubito fortemente che questo potrà ancora accadere. Sarà lunga la strada ma i 43 morti riusciranno ad avere giustizia, perchè in fondo si tratta solo di giustizia.
  10. scurzone
    20 Ago 18 @ 14:31  permalink
    Mi sembra che in così poco spazio di sciocchezze ne hai scritte! A parte che non conosci il significato di rottura fragile, per cui direi che è meglio che ti informi, in una cosa concordiamo, la responsabilità del crollo è delle Autostrade, visto il contratto sottoscritto. Di questo, probabilmente, ne dovrà rispondere in sede civile. Il punto è un altro: chi aveva previsto il crollo? Chi ha consigliato la chiusura del ponte? Nessuno. L'Autostrade non aveva costruito il ponte, non aveva usato materiali scadenti, per cui la sua responsabilità è per lo più contrattuale. Sulle strade ogni mese muoiono molte più persone per lo stato di usura delle stesse.
  11. italiabella
    20 Ago 18 @ 15:00  permalink
    Ma leggi prima di scrivere? E se leggi, capisci quello che leggi? Poi, se le mie sono sciocchezze è tutto da vedere, è una tua opinione che non è condivisa dalla maggioranza degli italiani. Lo sottoscrive il fatto che a Genova il nostro Governo ha ricevuto applausi ed il vostro ex, solo fischi e parolacce.

    Ogni volta che ti leggo io invece, mi chiedo sempre se ci sei o se ci fai.

    Mi sa che è un po' tutte e due, dipende dalla convenienza, anche se penso di più che ci sei nato così.
  12. scurzone
    20 Ago 18 @ 15:56  permalink
    E daglie! Non sono del PD, non l'ho votatooooooo. Volevo solo aprirti un po' la mente, ma se così pensa la maggioranza degli Italiani, che facciamo a fare il processo!
  13. italiabella
    20 Ago 18 @ 16:15  permalink    [modificato 20 Ago 18 @ 16:19]
    Non averlo votato non significa che tu abbia idee sinistre. Infatti commenti da sinistro e come i sinistri, quando ti si mette difronte alla verità, ti ritrai come le tartarughe o metti la testa sotto la sabbia.

    Comunque sono affari tuoi perchè a me, quello che scrivi, interessa quel tanto che basta per darmi lo spunto di ribadire che i sinistri sono delle gran teste di bip e dove non arrivano ad esserlo, sono solo approfittatori, palancai, assassini con l'intento di ammazzare persone inermi solo per un ritorno in denaro. Quindi gente di merda!

    Non offenderti, tanto tu non hai votato Pd!.....ahahahah,,,,,,,
  14. italiabella
    20 Ago 18 @ 16:17  permalink
    Hai letto la notizia della femminista leader del me-too cosa ha fatto? Cosa ne pensi?
  15. scurzone
    20 Ago 18 @ 16:32  permalink
    E tutto quello che scrivi cosa c'entra col crollo del ponte? Ma.......
  16. scurzone
    20 Ago 18 @ 16:50  permalink
    Poi volevo segnalarvi che, sempre per volere popolare, per la legge italiana, rischia di più un automobilista che investe un pedone, che il vertice di autostrade.
  17. italiabella
    20 Ago 18 @ 17:20  permalink
    Bravo, serpentello salentino, qui mi sei piaciuto. Di sicuro i Benetton non avranno la sospensione della patente!
  18. italiabella
    20 Ago 18 @ 17:23  permalink
    E tutto quello che scrivi cosa c'entra col crollo del ponte? Ma.......

    L'elasticità mentale in un discorso a te fa proprio una pippa neh! Vabbè, non potevo pretendere!
  1.  
da 1 a 17 su 17
 

Le notizie pubblicate su ZicZac sono segnalate dagli utenti senza alcun controllo preventivo da parte della Redazione.
ZicZac non è responsabile in alcun modo dei commenti scritti dai singoli utenti, in quanto non viene eseguito alcun filtro preventivo alla loro pubblicazione.
Condizioni di utilizzo

2018 © SE