Dal Blog

Abbiamo appena aggiunto la categoria "Blockchain" sotto "Tecnologia" per permettere il pos... Continua »
Per commentare la notizia registrati o accedi con il tuo utente.
  1. Invia questa notizia a un tuo amico
    http://izic.it/ibHl
  2. Zic da: 2 utenti registrati e 1 anonimo
    Indice di Popolarità: 3
    Per vedere il dettaglio dei voti registrati o accedi con il tuo utente.
  3. italiabella
    14 Lug 18 @ 16:06  permalink
    È evidente che grazie all’intervento “sopra le righe” di Mattarella, ora ci riprovano sperando di ottenere lo stesso risultato con il barcone di 450 migranti diretto a Lampedusa. Quando ho detto che Salvini deve stare attento a distinguere i due ruoli di Ministro e di capo politico intendevo dire di non prestare il fianco a possibili critiche, e non certo che doveva optare per uno dei due ruoli.
    Mi spiego.

    Come capo politico puoi sicuramente dire “mi auguro che i violenti dirottatori scendano in manette”. Come ministro della Repubblica no. Perché? Molto semplice: Montesquieu si rivolterebbe nella tomba. Credo di essermi spiegato.

    Allo stesso modo è giustificabile che un capo politico dica che i porti sono chiusi per tutti, ma un ministro della Repubblica no perché sa benissimo che i porti sono aperti per le navi italiane e quindi è evidente che la Diciotti, nave della Guardia Costiera, poteva attraccare.

    Detto questo, Salvini va in tutti i modi sostenuto perché sta cercando di contrastare una politica migratoria che danneggia il nostro Paese e certo non aiuta quei poveri disgraziati che arrivano sulle nostre coste. Su questo si gioca la credibilità sua e del suo partito. Per questo non può cedere di un millimetro.

    Su questa linea della fermezza può essere al contempo leader del suo partito e Ministro degli Interni di un governo che tra le sue priorità ha posto la questione dell’immigrazione clandestina. Non ci si può logorare per ogni barcone che parte. Il segnale deve essere tale da scoraggiare nuove partenze.

    Allora che fare? Credo che ci sia solo un modo per stroncare il traffico degli immigrati clandestini. Gli immigrati che entrano in acque italiane devono essere soccorsi e, in caso di condizioni sanitarie gravi, aiutati. Per il resto, vanno riportati nei luoghi da cui sono partiti. Il “buon samaritano” ha aiutato chi si trovava in difficoltà ma non se lo è portato a casa....Paolo Becchi
  1.  
da 1 a 1 su 1
 

Le notizie pubblicate su ZicZac sono segnalate dagli utenti senza alcun controllo preventivo da parte della Redazione.
ZicZac non è responsabile in alcun modo dei commenti scritti dai singoli utenti, in quanto non viene eseguito alcun filtro preventivo alla loro pubblicazione.
Condizioni di utilizzo

2018 © SE